Telefono: 049 8759300
Facebookgoogle_pluslinkedinyoutube

Il blog di Ruggero Chinaglia

/
10Apr2015

L’esperienza della parola originaria

  • Di Ruggero Chinaglia
  • 4 Tag

L’esperienza della parola originaria

L’esperienza della parola originaria non è autoreferenziale.
Esige la testimonianza non gergale, per cui altri si accorge di un altro modo di parlare e di fare.

La lingua della parola non è volgare. Ciascuno parla un’altra lingua, che non segue il canone della mediocrità o della normalità. E l’intendere avviene nella lingua della proprietà intellettuale, secondo le proprietà della parola non secondo i convincimenti del discorso comune.

“Non c’è più categoria comune”! Questo è il teorema che indica il viaggio in corso verso la valorizzazione.


 



Condividi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin